La nostra Londra!

La prima volta a Londra, nel 2004, fu un colpo di fulmine. Oggi, dopo 10 anni, le cose non sono cambiate affatto: un fascino unico e misterioso, una città che vive tra passato e futuro, cammini tra palazzi super moderni, e poi t’imbatti in edifici millenari dove si decide il futuro della finanza mondiale. Una città verde, con la sola eccezione della City, lì il dedalo delle strade è così intricato che non lascia respirare alcun albero. Una città sorta sulle rive di un fiume, il Tamigi, che unisce e consente tutte le comunicazioni, ma allo stesso tempo la divide e separa. La storia di Londra è quella della ricostruzione sulle rovine lasciate dagli incendi ripetuti, dall’incuria e dalla furia degli uomini: più volte distrutta e più volte risorta è una città schizofrenica, vitale e disordinata. Come dicono i londinesi: “ London is a muddle”, Londra è un pasticcio, ma un pasticcio che funziona e non smette mai di intrigare.

IMG-20140416-WA0022 IMG-20140416-WA0016   20140409_133744 20140410_155234                   20140409_165655
Come avrete capito Amo questa città e tornarci con i bambini è stata una magnifica idea, specialmente per Serena, già più grande, che ha avuto modo di vivere qualche giorno diverso, a contatto con una cultura molto lontana dalla nostra. Spingerla a parlare l’inglese e farle amare questa lingua ormai fondamentale e vedere il suo interesse è stata una gioia.
Gioia ancora più grande perché ho potuto presentare a mio cugino, che non vedevo da 9 anni, le mie bimbe.

IMG-20140416-WA0013

Naturalmente Londra è cara, questo è risaputo, addirittura se volete per urgenze usare i bagni delle metropolitane, attrezzatevi di monetine: 50 o 30 cents, dipende dalla linea, per entrare nelle toilette. Piccolo inconveniente se avete il passeggino, non tutte le metropolitane hanno i Lift, gli ascensori, che portano ai binari. Usate tranquillamente le scale mobili

20140413_110720 IMG-20140414-WA0037

e quando trovate le scalinate, preparatevi a caricarvi il passeggino in braccio. Gli inglesi sono molto gentili, se vi trovano in difficoltà vi aiutano! Non dimenticate che Londra è la città dei taxi, quindi riuscirete ad andare ovunque anche con quelli.
Cosa vedere a Londra? Prima cosa procuratevi una cartina della metropolitana e organizzatevi prima di partire da casa per capire cosa volete realmente vedere. I posti da visitare sono tantissimi con i bambini, dai Musei (con ingresso gratuito) allo Zoo, i parchi reali come St. James’s e Green Park dove riuscite a dare le noccioline agli scoiattoli, il vicino Buckingham Palace dove a giorni alterni potete vedere il cambio della guardia, mercatini vari e piazze piene di artisti.
Noi siamo stati fortunatissimi, il tempo è stato bellissimo, sole e una temperatura sui 18 gradi. Solo nel tardo pomeriggio e in prima mattinata il vento era freddo, ma per il resto vi assicuro che le giornate erano splendide (lo vedrete dalle foto).
Le bimbe sono state bravissime e quindi siamo riusciti a fare tantissimi giri, anche inaspettati.
Eccoci ai parchi con gli scoiattoli, dove andavamo ogni pomeriggio al rientro dalle uscite che avevamo programmato.

20140411_181343 20140409_170730

La maggior parte degli scoiattoli si trova al St. James’s Park, proprio difronte a Buckingham Palace. Ma in ogni parco ne scorgerete sempre qualcuno tra un albero e un altro. Dalla finestra del nostro albergo ogni mattina vedevamo, in un piccolo parco, una famiglia di scoiattoli che girovagava ed entrava e usciva dai piccoli giardini di proprietà: che spettacolo!

20140409_174004 20140409_172337 20140410_185442 20140410_183713 - Copia
Emozionante non solo per i bambini, ma anche per noi adulti. Riuscite a lasciare i bambini liberi per sfogarsi senza pericoli, e voi riuscite ad ammirare i bellissimi prati verdi e i fiori intorno a voi rilassandovi.

20140410_184701 - Copia 20140411_181647

20140411_182512

Come potete vedere i parchi sono curatissimi, pieni di animali…

20140409_125646 20140409_125932 20140409_130725 20140409_131158
Greta e Serena si sono divertite tantissimo e il contatto diretto con questi piccoli animaletti le riempiva di gioia.

20140409_131343 20140409_13144820140409_131925 20140409_171704
Se volete vedere il meglio di Londra con i bambini senza correre tra una metropolitana e l’altra o percorrere km a piedi, non potete perdervi i tour guidati sui buses: 6 itinerari diversi che coprono per intero la City. Come accade in Italia quando li prendete, potete passare da una linea all’altra, fermarvi e risalire quando volete. Attenzione solo alla durata dei biglietti, solitamente di 24 ore ma con l’aggiunta di 6pounds potete aggiungere del tempo.

20140410_152327 - Copia 20140410_152835

20140410_152744 20140410_154351 20140410_155224 20140410_154747

Per i bambini è bellissimo vedere dall’alto e all’aperto tutta la città e passare sopra Tower Bridge è magnifico.

20140410_160319 20140410_160137
Quando arrivate a Trafalgar Square fermatevi e se avete tempo andate a vedere la National Gallery. Noi con i bimbi non ci siamo riusciti, ma non perdetevela. Il Protagonista di questo magnifico scenario è l’ammiraglio Nelson, che da un’altezza di 44 m domina la piazza, circondato da 4 leoni che rievocano le principali vittorie del glorioso uomo di mare.

20140413_173707 IMG-20140414-WA0051
Da non perdere assolutamente è la passeggiata che dal Big Ben vi porta al London Eye, passando vicino all’House of Parliament…

20140409_163738 20140409_141939 20140409_132456 20140409_142130 20140409_142643
La fila per salire al London Eye è sempre lunga, organizzatevi perché non potete perdervi un giro su questa spettacolare ruota che vi porterà talmente in alto da riuscire a vedere tutta lo splendore di Londra e, se il cielo è limpido, anche la lontana residenza di Windsor.
Ed eccoci al Museo: in Londra ne troviamo tantissimi, ma quelli adatti ai bambini sono principalmente il Natural History Museum e il Science Museum. Avevamo organizzato di vederli entrambi visto che l’ingresso è gratuito, ma è veramente dura e stancante, quindi alla fine abbiamo visitato solo il Natarural Museum e, proprio vicino al suo ingresso, il Sensational Butterflies, la casa delle Farfalle.

IMG-20140416-WA0024 IMG-20140416-WA0029                 20140410_105412

20140410_111610 20140410_112332

20140410_115411 20140410_111103

Lo stupore e la gioia negli occhi di Greta sono state le cose più belle. Serena, invece, ha ammirato tutte le cose che aveva studiato a scuola ed è stato bellissimo sentirle raccontare e spiegarci alcuni dettagli sui dinosauri, sui fossili e tanto altro.

E che dire dello Zoo? I bambini adorano questi posti…
Greta è rimasta affascinata dalla Tigre, uno dei suoi animali preferiti, e dai simpaticissimi Pinguini.

20140411_115532 20140411_132652 20140411_133410 20140411_135404

20140411_140856 IMG-20140411-WA0000

Come avevo promesso a Serena, sabato ci siamo organizzati e siamo andati a Windsor, al castello della famiglia Reale. Si arriva con il treno e il viaggio dura circa 50 minuti. Non ci sono foto dell’interno perché naturalmente è proibito!

IMG-20140414-WA0046 20140412_130802

20140412_141552 20140412_142616
Mentre Mauro e Serena si godevano il giro per le stanze meravigliose del castello, io ho dovuto intrattenere la piccola Greta che si stava annoiando, raccontandole che in quel castello viveva la Principessa Sofia, quella dei cartoni Disney e dovevamo cercarla. Sono riuscita così a farmi tutto il giro… ma portarla poi fuori senza aver visto la sua Sofia è stato duro… un bel sandwich mi è stato di aiuto.

20140412_162832
Piccadilly Circus, Leicester Square e Covent Garden: il centro della vita Londinese, negozi, locali, ristoranti e tanto shopping.

IMG-20140414-WA0039

20140410_192111 - Copia 20140413_124013

IMG-20140416-WA0018
Il grandioso negozio della M&M, impossibile non entrarci con le bimbe e non fare shopping!

20140411_212550 20140411_213332

I negozi Cool Britannia, pieni di gadget e ricordi di Londra
Gli artisti sulle strade, da ballerini di street dance (Serena si fermava a ogni spettacolo) a cabarettisti e maghi, concerti e musica nelle strade

IMG-20140416-WA0014 IMG-20140416-WA0012
Negozi e ancora negozi di ogni genere…
Ma la cosa più bella è stata la giornata a Camden Town e al suo mercato
Uno scorcio di Londra diversa, molto rock! Un mercato magnifico con vestiti, oggettistica varia, artigianato locale

IMG-20140411-WA0003 20140411_151734

20140411_162809
E l’angolo culinario: bancarelle provenienti da ogni paese del mondo offrono il loro cibo tipico, cucinato al momento … il paradiso!

IMG-20140416-WA0007 IMG-20140416-WA0004 IMG-20140416-WA0002 IMG-20140416-WA0003

Il cibo in Inghilterra … gli inglesi iniziano la giornata con la loro tipica breakfast : uova, bacon, salsiccia, fagioli e pane tostato.

IMG-20140412-WA0001
Mauro e Serena non se la sono fatta mancare neanche un giorno, anche perché la colazione in albergo non era un granchè.
Io ho fatto molta più fatica … la mia scelta cadeva sui pancake con la frutta oppure alla classica brioches con marmellata. Solo l’ultimo giorno ho provato i pancake con il bacon … buoni, ma per un giorno!

IMG-20140412-WA0002 20140412_100309
Per il resto loro mangiano carne, hamburger, di ogni genere, anche vegetariano, patatine fritte, fish & chips, e tanta cucina indiana, ormai divenuta la loro cucina tipica.
Nelle varie vie trovi pub, fast food, steakhouse, ristoranti indiani, anche take-away, ristoranti cinesi, specialmente la zona di China Town dietro Piccadilly, catene di “ristoranti italiani” e tanto altro.
Dopo qualche giorno, ci siamo attrezzati per un piatto di spaghetti … con il consiglio di alcuni ragazzi italiani conosciuti nei vari pub siamo finiti in questo ristorante italiano “Spaghetti house”, in Leicester Square. Cucina ottima, spaghetti buonissimi, cotti alla perfezione, e come tutte le cose buone in Londra … abbastanza caro!

IMG-20140416-WA0021 20140413_114457
Insomma, non ci siamo fatti mancare niente, come deve essere per ogni vacanza. Le bambine si sono divertite tantissimo e questa era la cosa più importante.
Goodbye London, see you soon!

16 pensieri su “La nostra Londra!

  1. cordialdo

    …..mi piace immensamente questo tuffo nei miei ricordi. L’ultima volta fu, putroppo, a Pasqua di 18 anni fa quando, io assente, morì mia madre.
    Grazie, Manu, per avermi riportato le sensazioni di quel viaggio attraverso le tue descrizioni e le bellissime foto degli angoli significativi di quella meravigliosa città città. Ciao. Osv.

    Rispondi
  2. afinebinario

    Innanzi tutto grazie per essere passata da me, mi ha fatto molto piacere. 🙂
    Ho letto la tua recensione sul viaggio a Londra e l’ho trovata molto ben fatta, intrigante nei particolari ed entusiasmante nei contenuti. Sono belle anche le fotografie e soprattutto è bella la tua famiglia, Serena e Greta in primis.
    Ti seguirò perchè spizzicando nel tuo blog ho trovato tanti articoli interessanti: la frutta e la verdura mi piacciono assai quindi ho subito provveduto ad iscrivermi.
    Manu considerami una vicina di casa. La mia porta è sempre aperta e sarà un piacere prenderci un caffè insieme. 😆
    Un abbraccio
    Affy

    Rispondi
  3. sherazade

    Ma sai che ti dico? Prendo pari pari il tuo post e me lo appiccico in camera. Salvo per le fotografia personali questa è la londra che ho visto anche io…mi sa che eravamo là nello stesso tempo: Io il primo fine settimana di maggio..
    sherabbracciitalianissimi

    Rispondi
  4. Pingback: Roast beef con salsa alla senape e verdure all’agro: hello! | Una Favola in Tavola " Il Mondo di Ortolandia"

  5. Pingback: Uova con Fagioli, Bacon e Peperoncino: un piatto per veri uomini! | Una Favola in Tavola " Il Mondo di Ortolandia"

  6. Pingback: Pancake di grano saraceno: una colazione-pranzo | Una Favola in Tavola " Il Mondo di Ortolandia"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...