Il Prezzemolo

Il prezzemolo, nome scientifico Petroselinum Hortense, appartiene alla famiglia delle Ombrellifere ed è una pianta molto apprezzata e conosciuta per le sue proprietà aromatiche ed anche terapeutiche; visto il largo uso che se ne fa in cucina, il prezzemolo viene coltivato nella maggior parte degli orti del nostro paese. E’ una pianta originaria del sud dell’Europa ed è a carattere biennale nel senso che al secondo anno di vita, dopo la fioritura, muore. Gradisce climi temperati e non sopporta temperature molto basse. Il periodo ottimale per la semina è marzo/aprile; tenuto conto che il prezzemolo cresce molto velocemente nella stagione primaverile si possono avere più tagli durante tutto l’anno.
Il nome prezzemolo ha origine da due parole greche: petra che significa pietra e sèlinon che significa sedano (petrasèlinon) ovvero il sedano che cresce tra le pietre.
Nei tempi antichi il prezzemolo, grazie alle sue proprietà diuretiche, era conosciuto come pianta medicinale, infatti, i greci lo usavano come rimedio al mal di denti.
Il prezzemolo è un’erba ricca di elementi nutritivi: contiene acqua, carboidrati, proteine, fibre, zuccheri ceneri e grassi; i minerali presenti sono calcio, potassio, sodio, fosforo, magnesio, ferro, zinco, selenio e manganese. Tra le vitamine presenti vi sono la vitamina A, B1, B2, B3, B5, B6, la vitamina C, E, K e J; questi invece gli aminoacidi: acido aspartico e glutammico, cistina, arginina, alanina, fenilalanina, glicina, valina, treonina, isoleucina, leucina, lisina, prolina, serina e tirosina. Sono inoltre presenti buone quantità di flavonoidi.

Questo la rende un’erba con moltissime proprietà benefiche:

– Grazie alla presenza della vitamina K, A, C, migliora la vista, mantiene in salute le ossa e i tessuti e una pelle sana.
– L’acido folico insieme al complesso di vitamine B mantiene la pressione sanguigna in buono stato.
– Ricco di ferro previene l’anemia
– I flavonoidi presenti nel prezzemolo hanno proprietà antiossidanti, la luteolina in particolare, e sono in grado di ritardare l’invecchiamento cellulare; gli olii essenziali hanno invece dimostrato di essere in possesso di proprietà antitumorali contrastando e neutralizzando alcune sostanze ritenute cancerogene.
– Grazie al suo olio essenziale, stimola la secrezione gastrica ed è quindi considerato un buon aiuto al processo digestivo; per sfruttare al massimo le sue proprietà in questo senso si consiglia di aggiungerlo crudo a fine cottura sui piatti da consumare.
– I sali minerali lo rende un ottimo diuretico, il che garantisce una lotta ai batteri nocivi e alle sostanze irritanti che potrebbero trovarsi nel tratto urinario. E’ utile come integratore dopo l’attività fisica e per la cura di anemie e stati di stanchezza cronica.
– È anche un efficace rimedio naturale contro le punture di zanzara; è sufficiente strofinarne un ciuffetto sulla parte interessata dalla puntura per eliminare il prurito.
– E’ perfetto contro l’alito cattivo, specialmente dovuto all’ingestione di aglio e cipolla.

Il consumo de prezzemolo deve essere limitato per le donne in stato di gravidanza dal momento che può stimolare le contrazioni uterine. Evitare anche in caso di allattamento. Allo stesso modo il suo consumo è sconsigliato per le persone con malattie renali o disturbi renali di natura infiammatoria. In questi casi l’utilizzo è sconsigliato specialmente l’olio essenziale di semi di prezzemolo, giacché contiene componenti attivi che sono potenzialmente in grado di alterare le funzioni del fegato. In alcune persone il prezzemolo può persino causare la fotosensibilità o in maniera analoga può causare un aumento della predisposizione alle scottature solari. Questa reazione si verifica però non con il consumo del prezzemolo, ma nel caso in cui si abbia un contatto fisico con le foglie di esso.
In cucina il prezzemolo viene usato nella preparazione di moltissimi piatti; da qui nasce il famoso detto ” sei sempre in mezzo come il prezzemolo ” per indicare persone o cose che per la loro continua presenza si rivelano particolarmente fastidiose.
Questo mese sfrutteremo tutti i benefici di questa erba aromatica, sia in cucina sia per rimedi naturali. Vi proporrò tante gustose e particolari ricette con il prezzemolo, che coloreranno le vostre tavole di un bel verde brillante!
Seguitemi!
Manu

4 pensieri su “Il Prezzemolo

  1. Pingback: Tagliolini al nero di seppia con vongole e pomodorini: la ciurma ai fornelli | Una Favola in Tavola " Il Mondo di Ortolandia"

  2. Pingback: Calamari ripieni di Broccoletti, Mandorle e Peperoncino | Una Favola in Tavola " Il Mondo di Ortolandia"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...