Barchette di melanzane al forno

“Mammaaaaa, mammaaaaaaa, mammaaaaaa” Stanotte Greta ha battuto il suo record, svegliandosi per ben 5 volte, doveva recuperare la scorsa notte che miracolosamente aveva tirato 6 ore di fila! Alcune volte domando a me stessa come faccio: io che amo DORMIRE è da ben 22 mesi che non riesco a fare più di 3 ore di fila di sonno (tranne un paio di rare eccezioni).
Non ditemi di usare goccine, tisane, sciroppi (solo 100% naturale) o i vari metodi tipo “Fate la nanna”: tutto già provato e nessun risultato. Abituata con Serena che dormiva, e dorme, senza mai svegliarsi, l’arrivo di Greta ha sconvolto completamente il mio orologio vitale. Lei si addormenta nel suo lettino verso le 21.30, tranquillamente, con me accanto che gli canto una canzoncina o gli leggo una favola … fin qui tutto bene. Sino a mezzanotte il silenzio regna in casa … poi inizia il viaggio tra la stanza da letto e cameretta con i suoi risvegli ogni 2-3 ore: aspetto qualche minuto prima di andare in cameretta, anche se Serena poverina dorme nel letto accanto a sua sorella, e quando vedo che non si calma da sola le vado accanto e la tranquillizzo, bastano 10 secondi e si riaddormenta. Torno nuovamente nel mio letto dove, di regola ci metto dai 15 ai 20 minuti a riaddormentarmi. Passano altre 2 ore e si ricomincia …
La pediatra mi dice che sino ai 3 anni di solito le cose non cambiano … ma io ci arriverò? Resisterò ancora 14 mesi? La buona volontà non mi manca ma … il fisico e la mente iniziano a risentirne!
Tutto ciò per dirvi che oggi sono COTTA, anzi STRACOTTA! Nel pomeriggio il suo pisolino è durato solo un’oretta ed io ne ho approfittato per sistemare la casa e stendere i panni, beccandomi il cicchetto di mio marito che mi ha urlato al telefono: “Dovevi riposare anche tu!” … troppo facile da dire!
La cena va comunque preparata e, viste le poche forze, ho voluto fare qualcosa di veloce ma veramente goloso, gustoso e che mi desse un po’ di forze! Così ho preparato le mie fantastiche barchette di melanzane al forno: grandi sapori racchiusi in un solo piatto che vi porterà nelle calde terre del meridione!

Ingredienti:

2 melanzane grandi
150 gr di pane integrale raffermo
30 pomodorini
200gr di mozzarella a cubetti
100gr di scamorza affumicata
Origano
10 foglie di basilico
1 cucchiaino di curcuma
Sale
Olio extravergine
parmigiano grattugiato

Tagliate a metà le melanzane e aiutandovi con un coltellino togliete la polpa interna, che metterete da parte, salatele leggermente e lasciatele in un colino in modo che perdano l’acqua.

IMG_8347
Nel frattempo tagliate la polpa interna e cuocetela in una padella con un filo di olio, un cucchiaino di curcuma e del sale.

IMG_8348 IMG_8351
Preparatevi gli altri ingredienti: mettete il pane raffermo in ammollo con dell’acqua e tagliate i pomodorini.

IMG_8349 IMG_8350
Una volta che la polpa è cotta, trasferitela in una ciotola dove unirete i pomodorini, il pane strizzato, origano, mozzarella a cubetti, scamorza a pezzetti, basilico tritato, due cucchiai di parmigiano grattugiato, un pizzico di sale e mescolate bene il tutto.

IMG_8352
Strizzate le melanzane e asciugatele dall’acqua, riempitele con il composto, spolverizzate con del parmigiano grattugiato e infornate a 200° per 20 minuti.

IMG_8355
Sfornate ben calde e servite decorando con basilico fresco!

IMG_8357
Dopo questa bella cena, una tisana rilassante e digestiva non può mancare, con la speranza di riuscire a dormire qualche ora in più!
Una magica serata
Manu

8 pensieri su “Barchette di melanzane al forno

  1. cordialdo

    Vero che dormire così poche ore per lungo tempo deve essere una cosa micidiale ma non credo che ci siano rimedi oltre a quelli che hai già sperimentato e non credo nemmeno che sia il caso di farmaci adatti per gli anziani, ma io dormo senza, e non adatti sicuramente per i bambini.
    Quanto alle barchette di melanzane, le faceva anche mia mamma ma non l’avevo mai visto come le preparasse. Tu mi hai fornito la ricetta, ed io sicuramente le farò ma, come sempre, aggiungendo un “quid” Osvaldo che le caratterizzi.
    Grazie per la ricetta e le componenti da te utilizzate e l’augurio che la prossima notte poossa dormire almeno un po’ di più del solito.
    Ciao, Manu. Tutta la mia solidarietà.

    Rispondi
  2. gloria

    Povera Manu!!! Cm t capisco!!! Adoro le melanzane e così nn le ho mai ftt proverò d sicuro, visto ke con tt le tue ricette faccio figuroni!!! Bacio a domani e spero buonanotte

    Rispondi
  3. marilenainthekichen

    Mi capita di nn dormire per la mia dismenorrea, soffro tutti i mesi e i gg dopo sono uno zombi…. non oso immaginare 22 mesi così. .. ma sicuramente potendo scegliere Cara Manu, mi sarebbe piaciuto nn dormire per una splendida ragione come la tua che come la mia…. se ti può consolare 😆 e trovi anche la forza di cucinare così bene? “La forza delle donne, mogli, mamme, tutto se necessario, vero? Ti abbraccio con affetto…spero tu possa recuperare qualche ora di sonno stanotte 😆

    Rispondi
  4. Erica Di Paolo

    Piatto veloce???? E’ un’opera d’arte che incanta!! Mamma Manu, io senza avere una bimba dormo 3 o 4 ore a notte: vuoi che mi prenda io cura dei suoi risvegli notturni? ^_^ Almeno tu ti riposi un po’…. e a me non cambierebbe molto, ahahahahahahah
    Vedrai che passeranno anche questi mesi e tu ritroverai il piacere di una bella notte di sonno profondo. Ma sinceramente, in quell’ora di riposino pomeridiano, non avrei riposato neanche io ^_^
    Un bacione.

    Rispondi
  5. Pingback: Melanzane ripiene di friggitelli e provolone: mai mangiato le verdure ripiene | Una Favola in Tavola " Il Mondo di Ortolandia"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...