Risottino giallo al cavolfiore

Le bimbe, affacciate alla finestre, attendono con trepidazione la “famosa” nevicata di cui non fanno altro che parlare i telegiornali. Per ora solo un leggero nevischio, ma la magia che porta con sé questo evento meteorologico già è nell’aria, come una splendida poesia, e Serena, la più grande, spera di svegliarsi domani mattina e trovare tutto ricoperto di un bianco candido e splendente!

Nevica

Sopra i tetti, sulle strade
piano piano, lieve lieve
cade giù la bianca neve.
Danza, scherza, su nell’aria,
si rincorre, si riprende
e poi lenta lenta scende.
Come candida farfalla
che è già stanca del suo volo
si riposa sopra il suolo
ed in breve lo ricopre
d’un uguale bianco manto:
sembra tutto un dolce incanto. (P. Guarnieri)

Non disperate se domani mattina le strade sono bloccate, non sentitevi “prigionieri”, coprite bene i vostri bimbi e con loro tornate fanciulli giocando con la neve e ritrovando quell’innocenza e quella gioia che offrono le piccole cose che la vita frenetica di tutti i giorni ci fa dimenticare.
La gioia delle mie bimbe ha creato una bellissima atmosfera in casa, così ho pensato di coccolarle con uno dei loro piatti preferiti e secondo me perfetto per una serata in attesa della neve: un caldo e cremoso risotto!

Ingredienti:

280gr riso integrale
1 bustina zafferano
1 porro
½ cavolfiore
Brodo vegetale
Raspadüra
Olio evo
Sale

Preparate il brodo vegetale e ai soliti ingredienti come carota, zucchina, cipolla e patata unite il cavolfiore.
Filtratelo dalle verdure e rimettete dentro il cavolfiore, che avrà lasciato già il suo sapore nel brodo.
IMG_6722
In una casseruola mettete il porro a soffriggere con due cucchiai di olio evo.

IMG_6718

Aggiungete il riso e fatelo tostare leggermente.

IMG_6719

Unite il brodo piano piano sino a cottura.

IMG_6721

Ricordate che il riso integrale richiede una cottura più prolungata e non contiene amido, quindi il trucco per renderlo cremoso sta nella mantecatura. A 5 minuti dalla cottura aggiungete il cavolfiore e mescolate bene, vedrete che si disferà incorporandosi perfettamente con il risotto.

IMG_6723

Aggiungete per ultimo lo zafferano.

IMG_6724
Spegnete la fiamma e mantecate il risotto con la raspadüra (questo è il mio trucchetto per creare la famosa onda senza usare altri grassi come il burro).

IMG_6725

Mescolate bene il tutto e servite ben caldo con una leggera spolverata di parmigiano e gustatevi questo risotto salutare, leggero e gustosissimo, ideale per una calda cena in famiglia!

IMG_6726

12 pensieri su “Risottino giallo al cavolfiore

  1. Rosa

    Neanche qui nevica ancora!
    Ma anche se non dovesse arrivare domani proverò questo risottino: ho tutto in casa xó userò il riso normale .. Fa niente? Non sono brava come te nello sperimentare nuove cose ma prometto che proverò a prendere quello integrale !

    Rispondi
    1. ilmondodiortolandia Autore articolo

      CiAo la raspadura è un modo di servire il formaggio grana, in pratica è la raschiatura in scaglie fatta con un coltello piatto sulla forma rotonda del grana! Tipica della zona di Lodi ! Ottima da mangiare cosi( si scioglie in bocca) oppure da mettere nei piatti!
      Se la trovi nei supermercati provala: è buonissima !!

      Rispondi
  2. Erica Di Paolo

    Con il calvolfiore ci ho sempre e solo fatto la pasta, ma questo risotto parla da sé.
    E’ un grande piacere conoscerti, e leggere la tua delicatezza di pensiero sull’apprezzare le piccole cose che la natura ci offre mi convince maggiormente di quanto seguirò questo blog.
    Complimenti davvero ; ))

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...